Branding Polaris

BRAND & FOCUS

Polaris

Polaris

Dal 2020

STRATEGY

Il progetto nasce per dare un’identità di brand ad una innovativa startup del settore finance patrocinata da TXT Group, che si occupa di creare una relazione win-win tra aziende di grandi dimensioni, fornitori e partner finanziari, per finanziare il circolante delle imprese. Gli autorevoli partner aziendali già a bordo, il respiro globale e una piattaforma tecnologicamente innovativa rendono la startup un progetto molto interessante e nelle nostre corde.

Il processo ha seguito le basi del nostro METODO, che si articola in alcuni step.

PERCEZIONE

Comprendere in tutti i dettagli gli obiettivi di comunicazione del brand, il posizionamento, il target e il mercato di riferimento, i competitor, le caratteristiche del prodotto/servizio.
Lo abbiamo fatto, come è nostra prassi, iniziando da un’analisi di marketing col nostro metodo 3 MAPS ASSESMENT e da una Competitive Intelligence, che ci hanno permesso di verificare le attività di comunicazione dei competitor a livello mondiale e i punti di forza della startup, le leve emotive e i principali elementi di differenziazione da valorizzare.
Si passa così ai valori e ai contenuti che il nome dovrà far risuonare.

ANALISI

Strutturare tutte le possibili aree espressive per trovare un nome che sia giusto, competitivo ed efficace: cosa dovrà evocare, quale sarà la sua semantica e la sua fonetica; dovrà trovare una coerenza con valori del brand, in base alla concorrenza e al settore.

PRODUZIONE CREATIVA E SELEZIONE DEL NAMING

Creazione dei possibili nomi, utilizzando gli strumenti della creatività e delle logiche per associazione e proiezione: ricerche semantiche, ricerche linguistiche, ricerche di sinonimi e di analogie. Il nome scelto racconta un’immagine precisa che comprende in sé una storia e un’evoluzione.
A questo punto, infatti, inizia l’attività di creazione del naming, che abbiamo svolto in partneship con la Dott.ssa Bellocchi, nostra esperta in Semiotica.

Si può usare la semiotica per progettare? Certo. Essa è come un collante di svariate discipline che sono importanti per impostare una strategia di comunicazione, come antropologia, sociologia, psicologia, linguistica, marketing, storia dell’arte e molte altre.

Essa offre strumenti pratici e veramente efficaci nella ricerca strategica, perché può orientare le scelte di comunicazione per il positioning di un brand.

In questo specifico caso l’obiettivo era molto chiaro e preciso: trasmettere credibilità, solidità e fiducia.

Per progettare in modo determinante è stato così scelto di adottare due quadrati semiotici: quello della veridizione e quello della valorizzazione. Nel quadrato semiotico della veridizione vengono inseriti gli elementi di essere e sembrare. Nel quadrato semiotico della valorizzazione, invece, alla voce valorizzazione pratica il consumatore cerca di risolvere un problema; in quella utopica il bene di consumo è uno status symbol; in quella ludica l’oggetto serve ad appagare un piacere; in quella critica chi compra prende in considerazione valori opposti (come nel caso del rapporto qualità/ prezzo).

Nasce così il naming attuale: Polaris. Come suggestioni legate alla stella polare sono stati utilizzati concetti di “luce”, che trasmette così punti di riferimento, insieme alla “trasparenza” e alla “chiarezza”. Per riconoscere questa particolare stella in cielo bisogna “unire i puntini”. Da un osservatore a terra, per tutta la notte la stella polare è immobile, cioè rimane nella stessa posizione, mentre le altre stelle visibili compiono un moto circolare. Il concetto che ne scaturisce è così quello del “punto fermo” e “di riferimento”.

A livello puramente semiotico in questo significato è racchiuso anche il senso di positività, perché le stelle sono posizionate in cielo, nella parte più alta visibile all’uomo: il verso della comunicazione dal basso verso l’alto è quello più positivo per eccellenza.

CREAZIONE DEL LOGO

La fase successiva è quella di intrecciare il nome alla marca che dovrà sorreggere, con la costruzione dell’identità visiva, attraverso la creazione e definizione di un logo che rispecchi in tutto e per tutto i valori e le caratteristiche fondanti dell’azienda: affidabilità e relazione, ovvero la forza del network costruito.

Il concetto di Stella Polare che è leader e guida a cui le altre stelle girano attorno, creando il suo network, è stato l’elemento fondante dello studio del logo: si valorizza il tratto che crea connessione, che “collega i punti”.

I colori sono caldi e richiamano le cromie presenti sulla piattaforma: una sfumatura tra l’arancio e il magenta. La scelta intende, altresì, differenziarsi dal classico blu aziendale o da un verde rassicurante e puntare più verso energia, dinamicità, movimento.

Il font è sans serif, il payoff descrittivo del servizio (e richiama la branch di TXT Group in cui si colloca la startup).

Affrontare questo progetto è stato molto stimolante per tutti e un’ulteriore conferma della validità del nostro metodo scientifico, che fa dell’analisi e della creatività supportata dai dati la propria forza.

Nelle parole di Francesco Sacchi, ideatore della piattaforma Polaris e fondatore di TXT Working Capital Solutions:
“La ricerca del nome e la definizione del logo sono state un percorso interessante e coinvolgente, supportato in modo impeccabilmente professionale da Elena e Chiara, e il risultato è semplicemente convincente.”

SITO WEB E LINKEDIN

La seconda fase della partnership con Polaris ci ha visto artefici della strategia e della successiva presa in carico della pagina aziendale su LinkedIn, attraverso una definizione del contesto di interesse dell’azienda, degli stakeholder e dei canali comunicativi più adatti per interagire con loro.
La produzione continuativa di contenuti su questa piattaforma permette una continua crescita di interesse e interazione con la pagina da parte di soggetti profilati.

Per completare il lavoro di produzione dei contenuti di branding e di presentazione della piattaforma Polaris, abbiamo realizzato una video infografica che intreccia la dimostrazione pratica dell’utilizzo dello strumento finanziario alla descrizione con elementi visivi e animati delle potenzialità della stessa. Il video, è utilizzato sia come demo che all’interno del sito.

Contemporaneamente, abbiamo studiato il design del nuovo sito dell’azienda e una strategia di ottimizzazione organica per i motori di ricerca, che ci accompagnerà nella partnership, insieme alla produzione di contenuti, per il 2021.